Olio Extravergine di oliva

L’olio di oliva, prodotto originario della tradizione agroalimentare del Mediterraneo, vede tra i maggiori produttori al Mondo l’Italia insieme alla Spagna. Tra i vari oli d’oliva prodotti, spicca quello Extra Vergine d’Oliva (EVO), ottenuto dalla spremitura a freddo delle olive mediante procedimenti meccanici escludendo quindi l’impiego di mezzi e processi chimici. Per ottenere un olio di alta qualità è importante il processo di lavorazione, a partire dalla raccolta, dalla conservazione delle olive, dall’estrazione e dai tempi di lavorazione. Se tutte queste fasi sono realizzate in modo corretto si otterrà un olio extra vergine con ph e proprietà organolettiche e gustative che lo renderanno un prodotto salutare, unico e di altissima qualità. Si definisce extra vergine d’oliva se ottenuto solo con metodi meccanici a freddo e con acidità (espressa in acido oleico) compresa tra lo 0,0% e lo 0,8%

Storia dell’olio Extravergine di oliva

L’olio extra vergine d’oliva EVO è considerato l’oro verde delle nostre tavole e la sua origine è ancora un mistero. Di certo siamo a conoscenza che già 6000 anni fa si coltivavano le olive nel Medio Oriente, dove però l’olio veniva usato come unguento per la pelle, come medicinale e come olio per le lampade. Furono i Greci, tra il VI e il IV secolo avanti Cristo, a diffondere l’ulivo nel bacino del Mediterraneo e successivamente i Romani a diffondere tale pianta in tutti i territori conquistati, migliorando le tecniche di coltivazione, la spremitura e la conservazione.

Curiosità sull’olio Extravergine di oliva

Per i Greci l’olio era molto prezioso. Non solo gli atleti si ungevano d’olio d’oliva prima di combattere corpo a corpo, ma i vincitori delle olimpiadi ricevevano una corona di rami d’ulivo e ottenevano come premio anfore d’olio. Presso i popoli fenici e cretesi, l’olio aveva funzioni iniziatiche ed era soprattutto fonte di luce, non solo in senso metaforico: basti pensare che furono proprio i fenici a diffondere l’uso della lampada ad olio. Perfino Omero, nell’Odissea, narra dell’offerta che la dea Atena fece ad Ulisse: una fiala di olio di oliva, attraverso cui l’eroe riconquistò vigore e bellezza. Plinio il Vecchio invece dedicò un intero capitolo della sua Naturalis Historia all’ulivo e alle sue virtuose proprietà (Cap. XVII).

Metodo di produzione

Il nostro olio nasce da un’accurata selezione delle migliori varietà di olive presenti in azienda e grazie alle tecniche di coltivazione tradizionali di raccolta e lavorazione, seguite da una scrupolosa conservazione, si assicura il mantenimento delle naturali caratteristiche del frutto. La produzione olivicola è quindi molto rigida, per garantire uniformità di procedure e di prodotto ottenuto. La Calabria è tra le prime regioni d’Italia nella produzione di olio di oliva, le cultivar (varietà di olive) predilette, sono tra quelle più rappresentative tra le centinaia presenti, in questo caso la Sinopolese e l’Ottobratica. Risulta necessario anticipare la raccolta tra ottobre e i primi giorni di novembre, rinunciando quindi a rese di olio più elevate, pur di ottenere un prodotto extra vergine.

Territorio e raccolta

I nostri uliveti crescono in una posizione geografica e climatica privilegiata, con estati calde e inverni miti, che consentono all’ulivo, di trovare le migliori condizioni di crescita, ideali per ottenere un olio dalle caratteristiche organolettiche uniche nel suo genere. I nostri uliveti, adottano la forma di allevamento a vaso, che consente di ottenere un’adeguata illuminazione di tutta la chioma, indispensabile per garantire un’elevata attività vegeto-produttiva dell’albero. Nelle foglie, infatti, grazie alla luce, avviene la trasformazione dell’anidride carbonica in composti organici, i carboidrati, dai quali per successive trasformazioni, prende origine la maggioranza dei composti necessari allo sviluppo dell’apparato radicale e quindi di quello aereo oltre che dei frutti. Questa forma di allevamento consente di effettuare la raccolta manuale con pettini, e meccanizzata con scuotitrici, mezzi tecnici indispensabili per preservare l’integrità delle olive mantenendo la tradizionale raccolta e quindi ottenere un olio di qualità. La raccolta è effettuata posizionando sotto la chioma degli alberi reti apposite, nel periodo migliore che viene stimato attraverso la misurazione degli indici di maturazione ed in particolare quando le curve di qualità, dovute alla presenza dei polifenoli, incontrano quelle di quantità in olio presente nelle olive.

Molinatura

Dopo la raccolta le olive vengono defogliate a mano separando gli ultimi grappoli di olive rimasti ancora attaccati a rametti e foglie, successivamente poste in cassette forate, per ottimizzarne l’areazione, e queste posizionate in luogo fresco ed asciutto prima di essere trasportate al frantoio per la molitura entro le prime 8 ore dal distacco. Questo per prevenire il processo di deterioramento che inizia subito dopo la raccolta, quando si attivano le fasi naturali di ossidazione e fermentazione. Tali processi degenerativi aumentano con l’aumentare delle ore.

Spremitura a freddo e stoccaggio

Le olive, una volta giunte al frantoio, vengono nuovamente defogliate e lavate per poi essere frante con temperature di processo intorno ai 20 °C; questo per ottenere una spremitura a freddo, tale da non alterare le caratteristiche chimico-fisiche ed organolettiche dell’olio ottenuto. Il rigido rispetto delle norme igienico-sanitarie sta alla base del frantoio facente parte della nostra filiera produttiva. Il successivo stoccaggio temporaneo degli oli ottenuti, è previsto nello stesso frantoio; questo avviene in cisterne in acciaio alimentare inox, poste in ambienti a controllo costante della temperatura

Imbottigliamento

Questo avviene nel minor tempo possibile, previa analisi chimico-fisiche e del superamento dei nostri standard qualitativi adottati, presso uno stabilimento facente parte della nostra filiera produttiva.

Proprietà dell’olio extravergine di oliva

L’olio d’oliva è un grasso monoinsaturo composto per la quasi totalità da trigliceridi e gli acidi grassi più rappresentati sono l’oleico, il linoleico e il palmitico. Si tratta di un alimento dalle molteplici virtù. È considerato universalmente un alimento fondamentale nella nostra alimentazione perché è ricco di importanti proprietà.

Alleato di apparato cardiocircolatorio, ossa, pelle.
Efficace nella prevenzione dei disturbi delle arterie e del cuore, abbassa il livello di colesterolo nel sangue. Oltre a ridurre il rischio di malattie cardiache, ha una funzione antinvecchiamento per la pelle e per le ossa in quanto è ricco di vitamina E, che protegge da decalcificazione, osteoporosi e fratture. Tra i costituenti, insieme alla vitamina E, il betacarotene (provitamina A) e tutta una serie di sostanze antiossidanti come i composti fenolici.
Aiuta a combattere il colesterolo alto.
L’olio extra vergine d’oliva è ricco di acidi grassi monoinsaturi. 100 grammi di olio d’oliva contengono ben 72,95 grammi di acidi grassi monoinsaturi, più del doppio dell’olio di semi di girasole. Proprio in virtù della composizione in acidi grassi è uno dei condimenti più indicati per chi soffre di colesterolo alto. Aiuta a tenete sotto controllo i livelli di colesterolo LDL (quello cattivo), senza incidere negativamente sulla quantità di colesterolo HDL (quello buono).  Un concentrato di antiossidanti. L’olio extravergine d’oliva è ricco di fenoli; sostanze antiossidanti che forniscono all’organismo una protezione contro i processi infiammatori e contro l’invecchiamento cellulare. Sono, quindi, utili nella prevenzione di tantissime malattie, per esempio diabete e tumori.
Anti invecchiamento – pro longevità.
I suoi componenti nutrizionali rendono più forte il nostro sistema immunitario contrastando i radicali liberi e proteggendo le nostre cellule dall’invecchiamento. È costituito per il 95%-98% da lipidi e per la parte restante da oltre 200 sostanze come idrocarburi, vitamine liposolubili, polifenoli, steroli, ecc. importanti per la nostra alimentazione.
Ottimo per i bambini.
L’olio extra vergine d’oliva è un alimento indispensabile nell’alimentazione dei bambini e andrebbe introdotto sin dalle primissime fasi dello svezzamento, cioè già intorno ai 6 mesi. Contribuisce alla formazione delle ossa, al processo di mielinizzazione del cervello e all’accrescimento; è inoltre, un ottimo aiuto per le difese immunitarie, coadiuvante nella resistenza alle infezioni.
Un aiuto per le ossa.
L’olio extra vergine d’oliva è molto ricco di vitamina E, un micronutriente che aiuta a preservare la salute delle ossa, proteggendole da osteoporosi e decalcificazione e, di conseguenza, dai disturbi che ne possono derivare, per esempio fratture ossee. 8  Previene l’ictus. Esistono molti studi scientifici che sostengono che il consumo regolare di olio extra vergine di oliva nella dieta riduca il rischio di ictus. Una ricerca francese ha scoperto che i partecipanti allo studio che usavano l’olio d’oliva regolarmente avevano un rischio ridotto di ictus inferiore del 41% rispetto a quelli che non lo usavano.
Previene il cancro.
Gli antiossidanti dell’olio d’oliva possono impedire la crescita di cellule anormali e un recente studio ha dimostrato come un composto dell’olio extra vergine d’oliva possa debellare alcune cellule cancerose. L’acido oleico, il principale acido grasso monoinsaturo in olio d’oliva, è ritenuto in grado di fermare l’attività proteica che causa il cancro nelle cellule cerebrali.
Allevia le infiammazioni.
L’olio extra vergine d’oliva può aiutare ad alleviare le infiammazioni. I polifenoli sono antinfiammatori. Un composto fenolico specifico, l’oleocantale, è noto per agire in modo simile all’ibuprofene nel corpo. Ma mentre l’ibuprofene non è raccomandato per l’assunzione a lungo termine, l’olio extra vergine d’oliva lo è.
Previene il diabete.
Studi hanno dimostrato che il consumo di olio extra vergine d’oliva riduce i livelli di zucchero nel sangue post-pasto sia nei soggetti sani che nei diabetici. Gli alti livelli di zucchero nel sangue causano uno stress ossidativo e tale stress è un componente principale del diabete. Essendo l’olio extra vergine di oliva ricco di antiossidanti, capaci di ridurre lo stress, gli stessi riducono il rischio di complicazioni del diabete.  Favorisce la digestione. Secondo la ricerca della Purdue University, l’olio extra vergine d’oliva aiuta il corpo ad assorbire i nutrienti dagli alimenti di cui ha bisogno. Quello di buona qualità aiuta la digestione, lubrificando il tubo digerente, consentendo l’assorbimento delle vitamine liposolubili presenti durante i pasti.
Aiuta a perdere peso.
Non solo i grassi dell’olio d’oliva non fanno ingrassare, ma sono essenziali per mantenere un peso sano ma anche per perdere peso. Recenti studi hanno dimostrato che una dieta mediterranea ricca di olio extra vergine d’oliva non porta ad un aumento di peso, ma può addirittura portare a dimagrire. Inoltre, i grassi danno un senso di sazietà immediato e aumenta così la distanza tra un pasto e un altro.
Ha proprietà lassative.
E’ un epatoprotettore.
Può essere usato per contrastare l’ulcera gastrica.
Agente di conservazione naturale.

Isola gli alimenti dal contatto con l’aria inibendo la proliferazione di batteri aerobici ed è blandamente antisettico. E’ quindi utile per la conservazione degli alimenti. Ricordarsi però di praticare un adeguato trattamento termico dei cibi (sterilizzazione) prima e dopo l’immersione nell’olio.
Utile per fritture.
Ha un elevato punto di fumo (210°C) è perciò adatto per le fritture alimentari.

Consigli utili

L’olio d’oliva non presenta controindicazioni. Occorre solo fare attenzione alla conservazione. Va conservato bene e consumato entro 12/18 mesi dalla data di produzione. Teme la luce e il calore, andrebbe quindi conservato in un ambiente fresco e al buio.

Proprietà cosmetiche

L’olio evo ha proprietà antiossidanti, protegge dall’azione nociva dei radicali liberi e previene gli effetti dell’invecchiamento. È un olio emolliente che nutre la pelle in profondità e ne regola il sistema di idratazione naturale. Ha inoltre azione lenitiva sugli arrossamenti e sulle irritazioni ed è ben tollerato anche dalle pelli più sensibili. Si utilizza per il trattamento della pelle irritata o che presenta screpolature, per la cura delle labbra, delle mani, per idratare la pelle secca e matura o in caso di pelle sensibile con eczema, psoriasi, herpes. È possibile utilizzare l’olio d’oliva anche sulla pelle dei neonati e durante la gravidanza. L’olio extra vergine d’oliva può essere applicato puro o miscelato con altri oli e oli essenziali, ad esempio con qualche goccia di olio essenziale di bergamotto. L’olio evo viene inoltre inserito in numerose formulazioni cosmetiche per le sue proprietà; possiamo quindi trovarlo nelle creme idratanti per mani, viso e corpo, negli oli da bagno e da massaggio, nei balsami protettivi, nei prodotti detergenti per il corpo. E’ inoltre l’ingrediente principale nella produzione del sapone di Marsiglia e di quello di Aleppo. Oltre che per la pelle, l’olio d’oliva viene impiegato anche per il trattamento e la bellezza di capelli e unghie, nel caso di capelli opachi, unghie fragili e irritazioni del cuoio capelluto poiché nutre e protegge il colore e la brillantezza dei capelli, lenisce il cuoio capelluto e rafforza le unghie.

Nutre i capelli secchi e riduce la forfora
I benefici dell’olio d’oliva si estendono alla bellezza. Come fosse un balsamo, l’olio d’oliva aiuta ad idratare i capelli secchi, li ammorbidisce e li rafforza. Basta applicarlo direttamente sulle punte. Un altro modo per sfruttare la natura idratante dell’olio d’oliva è aggiungerne alcuni cucchiai allo shampoo. Per ridurre i problemi di forfora, basta applicare l’olio sul cuoio capelluto e lasciarlo riposare per un’ora o durante la notte usando una cuffia per la doccia, infine risciacquare.
Riduce l’acne e idrata la pelle
L’olio d’oliva può essere usato per rimuovere il make up, alcuni studi hanno dimostrato che l’olio ha proprietà antibatteriche, che possono aiutare a debellare le infezioni della pelle e l’acne. L’olio è così eccezionale per la pelle del viso e del corpo grazie ai suoi alti livelli di polifenoli, vitamina E e fitosteroli, che funzionano sia come antiossidanti che come antinfiammatori. L’olio è un cosmetico naturale, aiuta a proteggere la pelle danneggiata dal sole e aumenta la capacità di ritenzione idrica della pelle.
Struccante naturale ed effetto antiage
L’olio d’oliva funziona in modo simile agli struccanti e non ostruisce i pori. Inoltre, è ottimo per rimuovere il trucco waterproof senza irritare la pelle. Può anche essere usato come crema da barba o per curare i talloni screpolati. Gli antiossidanti nell’olio d’oliva hanno effetti anti-invecchiamento e rivitalizzano la pelle.