Chi siamo

Azienda agricola “Friberga”, di Friscia Salvatore, con sede a Capo d’Armi di Lazzaro – Città Metropolitana di Reggio.
L’azienda produce prevalentemente, Bergamotto e olive.
Inoltre sono presenti: mandorli, alberi da frutto, ortaggi ed erbe aromatiche.
Il tutto segue uno sviluppo secondo natura e di lotta integrata.


Nasce ufficialmente tra il 2016-2017, grazie alla passione, il legame con il territorio ed alle spalle anni d’esperienza agricola dal 2009.
Con l’obbiettivo di valorizzare, rilanciare e mantenere i prodotti della terra della Citta Metripolitana di Reggio Calabria,inizia un processo d’identificazione sul territorio tale da scegliere culture autoctone,come il Bergamotto per il settore agrumi e Sinopolose ed Ottobratica, con una presenza di alberi secolari, per gli ulivi.

Blog

243597d1-56a5-423c-8b5a-e3369ede5cef 467b1108-b960-45c1-b7e2-5b0b8e145d67 021ec877-9f11-4a09-91ee-df9fa1574a34 b5509cb6-245d-4b83-bd6c-b328462dd4a0 092e39c4-9a4f-4bd7-8cca-9565fd4611d8 9dd0bfc9-5d2b-49ae-86af-3453dca94c1d f3f79f22-16c9-459e-b03c-409c2bdc7d8e WhatsApp Image 2018-09-14 at 12.42.23
Azienda agricola “Friberga”-Regginoro
20180531_184516_HDR 20180531_205111_HDR 20180531_205131_HDR 20180531_205205_HDR 20180531_205221_HDR 20180531_205243_HDR 20180531_205308_HDR 20180531_205404_HDR 20180531_205510_HDR

Bergamotto di Reggio Calabria

Il Bergamotto di Reggio Calabria è un’agrume che prospera in maniera ottimale solo nella fascia costiera reggina, che va da Scilla a Monasterace, fino ai 200 metri sul livello del mare e per 3 chilometri circa verso l’entroterra .

CHIAMATO anche “ORO VERDE” Conosciuto per il suo “OLIO ESSENZIALEApprezzato in tutto il MONDO!
È impiegato nella COSMETICA, alla base dei PROFUMI ( rappresenta un ingrediente fondamentale nei profumi di qualità), in MEDICINA, PASTICCERIA, GELATERIA ED IN CUCINA.

Medicina per il CUORE!
Il bergamotto è ricco di vitamina A, B, C e di sostanze antiossidanti che aiutano l’organismo a rimanere in forma e in salute.

Energizzante
Anti stress e depressione
Antipiretico
Vermifugo
Antiforfora
Aiuta la digestione
Analgesico e Antibatterico
Disinfettante

OGGI SUPER Apprezzato anche per il CONSUMO FRESCO, per le sue Proprietà!
Un solo Bergamotto spremuto la mattina ridurrà sia il COLESTEROLO CATTIVO e sia il Glucosio che causa il DIABETE, il tutto unito ad una sana dieta.
In RECENTI STUDI è stato DIMOSTRATO che somministrando una o più porzioni da 50ml di succo di bergamotto ad individui con colesterolo alto, dopo 30 giorni si ha un aumento del 42% di HDL (colesterolo buono) ed una riduzione del 38% del colesterolo cattivo, del 41 % di trigliceridi e fino al 25 % della glicemia.

Approfittatene quindi da NOVEMBRE ad APRILE!!
Il frutto prodotto dalla pianta è un agrume unico di Reggio Calabria, dalle dimensioni simili a quelle di un’ arancia, la buccia è di colore verde, gialla quando il frutto è completamente maturo. Composizione Chimica :
È composto per l’82 % da acqua, contiene acido citrico, zuccheri per il 31,7 % (fruttosio, glucosio, saccarosio), proteine, fibre alimentari, fosfati, pectine, flavonoidi e vitamina C.

 

Questi i minerali: sodio, potassio, calcio e magnesio.
Gli aminoacidi presenti sono: leucina, lisina, acido aspartico, acido glutammico, fenilalanina, valina, tirosina, GABA, asparagina, serina, treonina, istidina, glicina, arginina e glutammina.
Nel suo olio essenziale troviamo: alfa-pinene, bergaptene, limonene, alfa-terpineolo, linalolo, acetato di linalile, acetato di nerile, geraniolo e mircene. A protezione di questo agrume dalle molte proprietà, per evitare contraffazioni e garantirne la qualità,

 

è stato istituito a Reggio Calabria il Consorzio di tutela del Bergamotto di Reggio Calabria.
Nel luglio del 2015, in provincia di Reggio Calabria, per la precisione a Brancaleone, si è tenuto un convegno della durata di tre giorni dal titolo:
Bergamotto, “Medicina per il cuore”


Origini e Storia

Non si conosce l’esatta genesi di questo agrume; il colore giallo indicherebbe una derivazione per mutazione genetica a partire da preesistenti specie agrumarie, quali limonearancia amara o limetta.[2][3]

Anche la sua collocazione sistematica ha generato molte controversie tra i botanici: alcuni lo classificano come specie a sé stante (Risso e Poiteau), mentre altri lo indicano come sottospecie dell’arancio amaro (Swingle). Alcune leggende fanno derivare il bergamotto dalle isole Canarie, dalle quali sarebbe stato importato ad opera di Cristoforo Colombo; altre fonti propendono per CinaGrecia, o dalla città di Berga in Spagna; mentre si narra la storia del moro di Spagna, che per 18 scudi ne vendette un ramo ai signori Valentino di Reggio (in Calabria), i quali lo innestarono su un arancio amaro in un loro possedimento nella contrada Santa Caterina (Reggio Calabria).

L’etimologia più verosimile è Begarmundi, cioè pero del signore in turco, per la sua similarità con la forma della pera bergamotta[4].

La prima piantagione intensiva di alberi di bergamotto (bergamotteto) fu opera, nel 1750, del proprietario Nicola Parisi lungo la costa reggina, nel fondo di Rada dei Giunchi, situato di fronte l’area dove oggi si trova, nel cuore della città, il Lido comunale Zerbi. Originariamente l’essenza veniva estratta dalla scorza per pressione manuale e fatta assorbire da spugne naturali (procedimento detto “a spugna”), collocate in recipienti appositi (detti concoline).

Nel 1844, si documenta la prima vera industrializzazione del processo di estrazione dell’olio essenziale dalla buccia grazie a una macchina inventata dal reggino Nicola Barillà, denominata macchina calabrese, che garantiva una resa elevata in tempi brevi, ma anche un’essenza di ottima qualità, se paragonata a quella estratta a spugna.[5]

Contatti

via Leucopetra 6
89062 Capo d’Armi di Lazzaro
Motta San Giovanni
Città Metropolitana di Reggio Calabria
ITALIA
+0039 3772421800